Il razzo spaziale NASA torna in posizione pronto per il lancio!

La luna sta per essere raggiunta nuovamente! Il 14 novembre stavolta dovrebbe riuscire il lancio del razzo Artemis, che ha subito ben due battute d'arresto in precedenza. Sarà questa la volta buona?

Scienza e tecnologia

L’imponente Space Launch System è tornato al Launch Pad 39B del Kennedy Space Center della NASA in Florida, dopo un viaggio di nove ore dal vicino Vehicle Assembly Building. L’agenzia punta al 14 novembre per il primo lancio del razzo, un evento che darà il via alla missione Artemis 1 e al ritorno della NASA sulla Luna.

Dopo tutti i tentativi falliti, stavolta sembra arrivato il momento della verità. Il tentativo di lancio del 14 novembre sarà il terzo tentativo della NASA di far decollare il razzo, quindi ha avuto molta pratica a questo punto. Ma come abbiamo visto durante quei tentativi e anche durante le prove di bagnato, SLS è un po ‘pignolo, in particolare quando si tratta del caricamento del suo propellente idrogeno liquido.

Nonostante queste battute d’arresto, i funzionari della NASA hanno sottolineato nel briefing con i media di oggi che stanno dietro la nuova tempistica della missione, che mira a un tentativo di lancio alle 12:07 EST (0507 GMT) del 14 novembre. “Se non fossimo fiduciosi, non ci lanceremmo. Se non fossimo fiduciosi, non inizieremmo il conto alla rovescia quando lo facciamo. Siamo fiduciosi di andare avanti”, ha detto Jim Free, amministratore associato dell’Exploration Systems Development Mission Directorate presso la sede della NASA a Washington, DC.

Tempo permettendo, in realtà. Un “sistema di bassa pressione non tropicale” nei Caraibi potrebbe portare forti piogge e venti fino a 40 nodi al Kennedy Space Center la prossima settimana, rallentando l’elaborazione del lancio. I responsabili della missione hanno detto che le condizioni peggiori previste sono ben all’interno della capacità del razzo SLS di resistere e il team ha ancora un giorno di tempo di contingenza nel programma.

Lancio dello space shuttle
Lancio dello space shuttle – Foto di Pixabay/Pexels.com

Per questa missione, un veicolo spaziale senza equipaggio viaggerà verso la Luna e tornerà sulla Terra tre settimane e mezzo dopo, senza eseguire un atterraggio lunare. Lo scopo della missione Artemis 1 è testare il nuovo potente razzo e la capsula Orion, preparando il terreno per la missione Artemis 2 con equipaggio nel 2024.

La NASA ha cercato di lanciare SLS il 29 agosto, ma un sensore difettoso ha forzato uno scrub. Il secondo scrub del 3 settembre è stato il risultato di una perdita di idrogeno, costringendo il team ad un test di serbatoio criogenico improvvisato tenuto con successo il 22 settembre. Stavolta dunque sembra davvero il momento buono per vedere il razzo spiccare il volo verso la luna!

È la prima missione del programma Artemis della NASA di esplorazione lunare, che mira a portare le persone vicino al polo sud lunare nel 2025 o 2026 e stabilire una presenza umana sostenibile sulla luna e intorno alla luna entro la fine del decennio, creando una vera e propria base.

Source
ilmessaggero.it
Back to top button